Invito a Teatro: God save Erostrato, la tragicommedia dei Talent

Pubblicato il ott 19, 2017 | 0 commenti

di Alice Colombo

 

La locandina dello spettacolo

La locandina dello spettacolo

 

Vi sarà capitato, nei giorni scorsi, sui social, di imbattervi nella locandina di God Save Erostrato, spettacolo teatrale rappresentato in anteprima Venerdì 20 Ottobre alle 20:30, al Teatro Sotto il Lucernario di Milano.

Abbiamo intervistato per voi Samuele Ciullo, autore del testo rappresentato, nonché Tutor del progetto Doposcuola della nostra associazione.

 

Ciao Samuele, innanzitutto: chi è Erostrato?

Erostrato era un contadino greco che, vistasi negare per l’ennesima volta la carica di sacerdote, diede fuoco al tempio di Efeso (niente di meno che una delle meraviglie del mondo antico) per vendicarsi. Come purtroppo accade spesso, dai più viene ricordato il nome del distruttore e non quello dell’architetto che costruì l’opera. Da questa vicenda nasce il termine psicologico “Erostratismo” in riferimento a tuti i comportamenti distruttivi messi in pratica per ottenere fama.

La tua storia, però, ha un protagonista moderno, giusto?

Esatto, il mio nuovo “Erostrato” è Riki, ragazzo ignorante e completamente privo di talento, che si mette in testa di partecipare e vincere un Talent Show. Ovviamente, ne viene presto escluso e decide di vendicarsi…non vi spieghiamo come! Possiamo solo anticipare che il punto di svolta è proprio la lettura di Erostrato e la graduale presa di coscienza del personaggio, che ragiona sulla propria condizione come non ha mai fatto prima.

Quali sono state le scelte espressive che meglio si sono adattate a esprimere questo stravolgimento interiore?

Per la rappresentazione abbiamo scelto un linguaggio forte e la forma del monologo, affidato al giovane attore Andrea Lopez. Andrea ha frequentato l’Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine e ha realizzato per l’esame del diploma un breve monologo su Erostrato. Mi ha poi chiesto di elaborare un testo per uno spettacolo più lungo ed eccoci qui.

Riguardo a te, invece? Come è scaturita la passione per la scrittura di opere teatrali?

Ho sempre adorato scrivere e, durante il percorso universitario di Scienze dello Spettacolo, ho avuto la fortuna di partecipare al laboratorio teatrale della Prof.ssa Maddalena Mazzocut-Mis: ho subito capito che mi piaceva di più scrivere i testi che recitarli!

Perché ci consigli di vedere il tuo spettacolo?

Il tema trattato è caldo e si adatta a un pubblico dai 15 anni in su. God Save Erostrato ha anche partecipato a vari concorsi, vincendo il premio teatrale Laura Casadonte e arrivando finalista al IT Festival. Insomma, vi aspettiamo numerosi!

 

 

IMG-20171017-WA0007 IMG-20171017-WA0008 IMG-20171017-WA0006